Informazioni sul Corso e Modalità di Accesso | Anno Accademico 2018/2019

IL CORSO
Codice corso: 29915
Codice prova: 29915
Facoltà: Ingegneria Civile e industriale
Dipartimento: INGEGNERIA CIVILE, EDILE E AMBIENTALE
Durata: 2 anni
Classe di Laurea: LM-24
Tipologia di corso: Laurea magistrale
Modalità di accesso: Verifica dei requisiti e della personale preparazione

Obiettivi formativi
La laurea magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e l’Edilizia Sostenibile, con sede a Rieti, ha lo scopo di formare una figura professionale che, attraverso un'adeguata e approfondita preparazione tecnica interdisciplinare, sia in grado di operare in qualità di progettista, direttore di produzione e dei lavori, collaudatore, nel settore delle costruzioni edili e delle opere di difesa del suolo, di gestione dei rifiuti e delle risorse ambientali, con particolare riferimento a quelle idriche, individuando temi e problemi, analizzandone la complessità, elaborando soluzioni idonee e appropriate, sviluppando anche processi di innovazione, di gestione e di realizzazione.
Per conseguire tale obiettivo il corso di studi, con approccio interdisciplinare, fornisce in primo luogo adeguati livelli di approfondimento delle conoscenze acquisite nella laurea di base nei settori: della fisica matematica, della storia dell'architettura e delle tecniche costruttive, degli strumenti e delle forme della rappresentazione e del rilievo dell'ambiente, costruito e naturale.
In secondo luogo il corso di studi consente l’apprendimento di discipline formative e caratterizzanti l’ambiente e l’edilizia sostenibile con particolare attenzione ai seguenti settori: tecnico-costruttivo, strutturale e impiantistico, dell'organizzazione e gestione del processo edilizio, con particolare riferimento alla sostenibilità ambientale degli interventi di adeguamento, di trasformazione, di pianificazione, di eventuale salvaguardia del contesto fisico-ambientale, del controllo della qualità dei processi e dei prodotti, del recupero del patrimonio edilizio esistente, della pianificazione e della gestione complessa dei processi e dei servizi legati ai sistemi ambientali e territoriali.

Autonomia di giudizio
Le discipline caratterizzanti, che puntano specificatamente alla formazione applicativa e professionalizzante del laureato magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e l’Edilizia Sostenibile, sono per lo più erogate attraverso esercitazioni individuali e di gruppo e consentono di acquisire strumenti e capacità analisi delle problematiche interdisciplinari complesse.
Il laureato è così capace di elaborare e interpretare i dati del problema, gestendo in maniera corretta l’interrelazione dei differenti campi disciplinari in gioco, selezionando le informazioni, formulando i propri autonomi giudizi e individuando le appropriate soluzioni progettuali.
Ciò grazie allo sviluppo di capacità necessarie ad analizzare le criticità e a prefigurare soluzioni progettuali di problemi anche complessi, integrando le specifiche conoscenze scientifico disciplinari dell'edilizia e del territorio a quelle organizzative, economiche, giuridiche, sociali ed etiche.
La formazione delle capacità sopra indicate viene sviluppata nell'arco dell'insieme degli insegnamenti e delle attività didattiche che fanno parte del corso di laurea magistrale.

Abilità comunicative
Il laureato magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e l’Edilizia Sostenibile sa interagire con efficacia con tecnici, esperti e operatori, specializzati e non, dei molteplici settori che intervengono nella modificazione, tutela e valorizzazione del territorio e dell'ambiente: deve quindi comunicare con chiarezza anche in una lingua differente dall'italiano (specificatamente l'inglese) le soluzioni tecniche scelte e le procedure d'attuazione sviluppate.
Momenti significativi della formazione e della acquisizione della specifica abilità comunicativa sono costituite dalle previste discussioni tra studenti e docenti nell'ambito delle esercitazioni applicative e dei laboratori progettuali, dagli incontri con i rappresentanti del mondo del lavoro, delle istituzioni territoriali, e dalla partecipazione degli studenti a convegni, seminari, visite guidate, ecc.
L'elaborazione della tesi laurea magistrale, che può essere a carattere interdisciplinare, e la sua discussione finale costituisce, unitamente alle valutazioni conseguite nell'insieme delle attività svolte durante l'intero corso di studio, la verifica delle capacità comunicative acquisite dallo studente.

Capacità di apprendimento
Il laureato magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e l'Edilizia Sostenibile, dopo un percorso formativo improntato all'acquisizione rigorosa delle specifiche conoscenze scientifiche e al possesso di tecniche metodologicamente conseguenti, è in grado di proseguire anche autonomamente nell'acquisizione di nuove ulteriori conoscenze, implementando la sua capacità di intervento negli ambiti specifici pertinenti alla sua formazione specialistica.
Questa specifica capacità, acquisita nell'insieme degli insegnamenti e delle attività didattiche del percorso formativo magistrale, è costantemente verificata dal raggiungimento degli obiettivi perseguiti, nel quadro delle verifiche previste nel corso di laurea magistrale.

Conoscenze richieste per l'accesso
Per l'accesso alla laurea magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e l'Edilizia Sostenibile occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.

Occorre altresì possedere requisiti curriculari ed una preparazione personale che prevedano una adeguata padronanza di conoscenze e metodi propedeutici e coerenti con il corso di studio magistrale.
I requisiti curriculari necessari per accedere al corso di laurea magistrale sono:
- o essere in possesso di una laurea nelle classi di laurea 4 o 8 (DM 509/99), L23 o L7 (DM 270/04);
- o aver acquisito i CFU come di seguito specificato:
almeno 25 CFU nei seguenti SSD FIS/01, GEO/05, MAT/05,MAT/07, ICAR/17, ICAR/18
almeno 40 CFU nei seguenti SSD ICAR/10, ICAR/11, ICAR/12, ICAR/14, ICAR/20, ICAR/21, ICAR/22, MED/42
almeno 20 CFU nei seguenti SSD ICAR/06, ICAR/07, ICAR/08, ICAR/09
almeno 20 CFU nei seguenti SSD ICAR/01, ICAR/02, ICAR/03, ING-IND/11
per un totale di 105 CFU

Inoltre viene richiesto il possesso di una buona padronanza, in forma scritta e parlata, della lingua inglese, quale quella corrispondente al livello B2, che sarà attestata da specifica certificazione da parte dello studente o attraverso una verifica di tale conoscenza, che avverrà con le modalità indicate nel Regolamento Didattico del corso di studio.
Eventuali integrazioni curriculari in termini di CFU dovranno essere acquisite prima della verifica della personale preparazione.
L'adeguatezza della preparazione individuale viene valutata mediante colloquio, del quale viene certificato l'esito ai fini della successiva iscrizione al corso di Laurea Magistrale, distinguendo tra preparazione sufficiente, adeguabile o insufficiente. In tale ultimo caso, non è consentita l'iscrizione.
Ulteriori dettagli sulle modalità della verifica della personale preparazione sono definite nel dettaglio dal regolamento didattico del corso di studio.

Organizzazione e responsabilità della AQ a livello del Corso di Studio
Giuseppe Sappa – presidente del Consiglio d'Area di Rieti – Responsabile del Riesame Stefania Espa(Responsabile QA del Cds, docente del Cds membro della Commissione Qualità) Leonardo Paris (Docente del Cds già membro della Commissione Qualità) Cristiana Melilli (Personale amministrativo di Facoltà) Giovanna Cemini (Studente) gruppo di Gestione di AQ, nell'arco dell'a. a., svolge con continuità la propria opera di organizzazione e responsabilità, di verifica, acquisizione e elaborazione dati, a monte nei riguardi della conduzione del CdS, e a valle nell'attività di Riesame. Esso si riunisce collegialmente e programma le proprie riunioni periodicamente, e comunque ogni qual volta è chiamato a svolgere atti, risposte, documenti e compiti ufficiali nei riguardi del Consiglio del CdS, della Commissione paritetica, degli organi d'Ateneo, secondo le procedure di volta in volta stabilite dall'Anvur.

Sbocchi lavorativi
Dal febbraio 2010 è attivo presso la sede SOUL il Centro per l'Impiego Sapienza, dedicato a studenti e laureti con servizi di:
- Accoglienza e informazione
- Consulenza e orientamento professionale e formativo
- Offerte di lavoro su tutto il territorio provinciale
- Offerte di stages in azienda e tirocini formativi
- Consulenza sulla mobilità Europea attraverso il portale Eures
- Informazioni sui contratti di lavoro e sul mercato del lavoro territoriale

Centro per l'Impiego - SAPIENZA
Via Cesare de Lollis 22 - 00185 Roma
Martedì - Giovedì dalle 9:30 alle 13:00
Mercoledì - solo su appuntamento da richiedere via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel/Fax +39 0645606976


Insegnamenti
Il percorso formativo previsto dal Manifesto: gli esami fondamentali, caratterizzanti, a scelta, i crediti, la lingua di erogazione

Iscriversi
Come, dove, quando. Scadenze e modalità operative per l'iscrizione al corso

Frequentare
Programmi e testi d'esame, orari delle lezioni, calendario degli esami

Laurearsi
Calendario delle sedute, modalità per presentare la domanda di laurea

Internazionale
Il programma Erasmus e tutte le opportunità di studio e tirocinio all'estero

Servizi
Biblioteche, laboratori didattici e altre strutture per lo studio e il tempo libero

Obiettivi formativi
Descrizione del progetto formativo del corso, conoscenze - capacità - competenze richieste e attese

Sbocchi lavorativi
Scenari professionali, ambiti di spendibilità del titolo di studio

Quick Links


APPROFONDIMENTO
Vai al Sito del Corso di Laurea